Raffaele fa TRIS!

Pubblicato: Lunedì, 14 Novembre 2022

di Pasquale Scarano

Ed è proprio così, Raffaele ha fatto tris. I rossoblu hanno travolto pontini con un secco 3 a 0, grazie a folate improvvise ed inarrestabili, fatte d’interscambi automatizzati difficili da contenere per il Latina.

I centrocampisti potentini, soprattutto Steffè e Laaribi, a turno attaccavano la ¾, assecondando il movimento degli esterni Gyamfi e Volpe, quest’ultimo reiventato da mister Raffaele come quinto centrocampista nel 3-5-2, innescando pericolosamente le due punte capitan Caturano ed Emmausso.

I nero-azzurri, orfani di 8 titolari, tra squalifiche ed infortuni, hanno fatto quello che potevano, rivelandosi, per tutta la durata dell’incontro, pericolosi solo in 3 circostanze, nelle quali, la prima dopo 6 minuti di gioco, vedeva il difensore centrale Celli che incornava liberissimo scagliando il pallone non lontano dal palo; le restanti occasioni mettevano in luce le qualità del portiere rossoblù Gasparini che neutralizzava al 44°del primo game una ripartenza di Riccardi, ed al 4° del secondo una splendida rovesciata volante dell’attaccante Fabrizi.

Per il resto, i leoni alati non rappresentavano nulla di trascendentale, se non la pericolosità sulle palle inattive, dove essi tentavano di sfruttare la fisicità dei marcantoni della difesa, peraltro senza alcun risultato apprezzabile. Costretto dalle defezioni, tra le quali l’ex Di Livio, mister Di Donato era costretto a schierare un 3-5-2 dove Cardinali era a guardia della porta, protetto da Andrea Esposito, Giorgini e Celli centrali; Antonio Esposito e Cortinovis esterni votati a contrastare Gyamfi e Volpe molto attivi sugli outs.
In zona cerebrale Amadio cercava di tessere trame plausibili con ai fianchi Riccardi e Barberini costretti ad arretrare sulla spinta dei leoni di terra. In zona d’attacco Fabrizi e Carletti erano alla disperata ricerca di palle giocabili, ma senza evidenti conseguenze per il risultato.

Dal suo canto, mister Raffaele presentava il suo 3-5-2, con Gasparini tra i pali, guardato a vista dal pacchetto arretrato composto da Matino, Legittimo e Girasole autore del 1° goal al 12° del primo game; degli esterni abbiamo già detto, mentre, in mezzo al campo Laaribi orchestrava sostenuto dall’interno destro Steffè, mentre il contributo di Talia, in corsia mancina, non era sempre convincente. In zona offensiva i rossoblù potevano contare, al 47° del primo tempo, su un’autorete incredibile di Andrea Esposito capace di scagliare un pallone verso il portiere Cardinali, impossibilitato ad arrestarne la corsa in rete, siglando il 2-0 per il Potenza. Ma non solo, i leoni confidavano sugli scatti esplosivi di Caturano, che firmava il 3° goal al 20° del 2° game con un tocco beffardo sul 2° palo, dopo un’azione manovrata partita da Emmausso, Del Pinto neo-entrato al posto di Talia, e Laaribi il quale aveva confezionato un assist imperdibile per il capitano.

In seguito, al 28°, Emmausso si rendeva protagonista di un superbo calcio di punizione, che, degno di miglior sorte, aggirava la barriera e coglieva in pieno il palo alla destra del portiere. I leoni avrebbero potuto pokerizzare il bottino, quando al 34°, sempre del 2° game, Caturano in scivolata, dinanzi alla porta, alzava d’impeto sopra la traversa un prezioso suggerimento del duo Rillo (neo-entrato) Steffè, ma forse sarebbe stato eccessivo il passivo per i nero-azzurri. In ultima analisi, i leoni, aldilà del valore degli avversari menomati, ha dimostrato di essere in crescita, seguendo le strategie e gli schemi elaborati da mister Raffaele.

 

Direttore Responsabile: Antonio Savino

Editore: Editgest s.r.l.

Direttore Editoriale: Luigi Triani

Telefono: 0971 1949636

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PubblicitàQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy