Sinfonia incompiuta

Pubblicato: Lunedì, 31 Ottobre 2022

di Pasquale Scarano

Le note non scorrevano fluttuanti, coinvolgenti, come in una armoniosa espressione di suoni e ritmi; gli strumenti, pur essendo  accordati,   emettevano suoni che si disperdevano nell’etere, senza armonia orchestrale, ma con  eccentrici assoli di qualche interprete, che strappava il convinto applauso del pubblico.

Il  pubblico è quello  del Viviani, e l’orchestra è quella del Potenza di mister Raffaele, in qualità di direttore, che, al suo ritorno in patria calcistica, non è riuscito a regalare la vittoria nel match con la Virtus Francavilla. 2-2 il risultato del confronto, fondamentalmente giusto, che ha visto i leoni prevalere nei primi 20° di gioco realizzando il goal del vantaggio con uno scatenato Caturano, che al 5°, servito da un millimetrico cross di Rillo, lanciato da Legittimo, era pronto a colpire di testa un pallone imprendibile per il portiere. Non solo, ma al 13°  Di Grazia, con un delizioso tiro a giro ed al 22° Emmausso, con una insidiosa conclusione  che colpiva il palo esterno, rischiavano addirittura il raddoppio.

Lo spartiacque del match è il calcio di rigore concesso alla mezz’ora ai virtussini, per un fallo di mano di Legittimo in piena area di rigore, penalty trasformato dal bomber Patierno (6 reti realizzate) e leoni in evidente fragilità psicologica, capaci d’incassare l’ennesima rete su palle inattive, per una splendida spizzata aerea di Mendes che portava in vantaggio gli imperiali. 1-2, quindi, e rossoblù in fibrillazione per le incursioni delle punte Maiorino e Patierno sempre allarmanti nelle loro iniziative.

Uno sguardo agli aspetti tattici dell’incontro, ci racconta che i bianco-azzurri si presentavano al Viviani con il solito equilibrato 3-5-2 di mister Calabrò, dove Avella era a guardia dei pali, difeso centralmente da Minnelli, Idda e Caporale, in difficoltà nel contenimento di capitan Caturano; sugli esterni Cisco più volte insidioso nelle sue scorribande, con Rillo in evidente difficoltà e sostituito da Armini nel 2° game, e Pierno contrastato efficacemente da Gyamfi. In mezzo al campo giostravano Risolo in qualità di metronomo, affiancato da Di Marco e Mendes come interni.

Il Potenza, invece, si presentava con il solito 4-3-3 dove Gasparini era l’estremo protetto dal pacchetto arretrato composto da Girasole e legittimo. I difensori erano spesso in affanno nel contenere gli attaccanti avversari e denunciavano problemi in fase d’impostazione per le verticalizzazioni richieste dal gioco di mister Raffaele; tutto questo, tranne nella circostanza del 1° goal di Caturano, scaturito da un lancio di legittimo. Il reparto arretrato era completato da Rillo e Gyamfi sugli esterni,già menzionati in precedenza, mentre in mezzo al campo manovravano Steffè, Del Pinto e Sandri,  spesso  soffocati dall’insistente pressing degli avversari, ed incapaci di proporre una manovra fluida ed efficace. In zona offensiva, il capitano era sostenuto da un Di Grazia puntiglioso e fantasioso e da Emmausso a fasi alterne, ma sempre in grado di creare fastidi alla difesa avversaria.

Così s’andava alla seconda frazione di gioco con gli imperiali in vantaggio per 1-2 nella quale  il tecnico potentino le provava tutte per riequilibrare le sorti del match, inserendo Laaribi per Emmausso, un centrocampista per un attaccante, ed Armini per Rillo, passando in tal modo ad un 3-5-2 per controllare efficacemente il gioco, e passare infine, con l’ingresso di Del Sole e Belloni, due attaccanti, ad un assetto più offensivo per giocarsi il tutto per tutto. I risultati non si facevano attendere ed alla mezz’ora Di Grazia pennellava un pallone in area per lo sparviero Caturano che metteva un pallone imprendibile sul 2° palo, per il meritato pari.

Valutando il tutto, si può dire che i leoni hanno intrapreso un percoso verso un gioco più verticale e meno orizzontale, e conseguentemente più efficace, esattamente l’obiettivo di mister Raffaele.

 

Direttore Responsabile: Antonio Savino

Editore: Editgest s.r.l.

Direttore Editoriale: Luigi Triani

Telefono: 0971 1949636

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PubblicitàQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy