Nell’arte rivive il mito di Nuvolari

Pubblicato: Venerdì, 09 Settembre 2022

Grande rassegna alla Casa Museo Sartori di Castel d’Ario (Mantova)

MDL

Barbieri Grazia - Quando corre Nuvolari mette paura, 2022,
olio su tela, cm 50x70

La Casa Museo Sartori di Castel d’Ario (Mantova) in via XX Settembre 11/13/15, dall’ 11 Settembre al 9 Ottobre 2022 presenta l’ottava rassegna “Artisti per Nuvolari” in occasione del 130° anniversario della nascita. La mostra, che nasce da un’idea e progetto di Adalberto Sartori, si inaugurerà domenica 11 Settembre alle ore 11.00.

Ferraris Gian Carlo - Nuvolari, 2022, cm 48x75

 

Interverranno: Arianna Sartori curatrice della mostra e del catalogo, Stefano Bruno Galli Assessore all’Autonomia e Cultura di Regione Lombardia, Carlo Bottani Presidente Provincia di Mantova, Daniela Castro Sindaco di Castel d’Ario, Giuseppe Faugiana Delegato C.R. CONI Mantova, Alberto Marenghi Presidente Automobile Club Mantova e Museo Tazio Nuvolari, Alberto Scuro Presidente ASI Automotoclub Storico Italiano, Massimo Formigoni Nuvolari autore del testo in catalogo, Maria Gabriella Savoia ‘Casa Museo Sartori’ autrice della presentazione in catalogo.

 

A sinistra: Codroico Roberto - Nuvolari, 2022, tecnica mista su carta fotografica, cm 70x50
Al centro: Peppoloni Alberto - Nuvolari e l'ultima freccia d'argento, 2016, olio su tela, cm 98x69
A destra: Galbusera Renato - Vittoria!, 2022, xilografia a due lastre, mm 1500x800

Saranno presenti alla inaugurazione gli artisti che sono stati invitati dalla curatrice Arianna Sartori a presentare un’opera alla rassegna in omaggio al pilota Tazio Nuvolari. In mostra sono esposte 63 opere, tra dipinti ad olio, acrilico, tecnica mista, acquerello, disegno, fotografia, e un altorilievo in terracotta realizzati da Antea (Pirondini Antea),  Badari Grazia, Bandera Franca BAF,  Barbieri Grazia, Bartoli Germana , Battaglia Biagio, Betta Valerio, Bisio Pietro, Bongini Alberto, Breschi Fabrizio, Cancelliere Mario, Cangiano Giorgio, Capraro Sabina, Codroico Roberto,  De Micheli Gioxe, De Rosa Ornella DRO, Di Monte Sandria, Dugo Franco, Ferraris Gian Carlo, Ferri Massimo, Ferro Davide, Frazzetto Elena, Galbusera Renato, Gimelli Sergio, Gramolini Adriano, Grasso Francesco, Gravina Aurelio, Lapteva Tatiana, Lelii Marisa, Lomasto Massimo, Luchini Riccardo,  Marigliano Patrizio, Molinari Mauro, Monga Paolo, Morandini Gi, Musi Roberta, Paggiaro Vilfrido, Pascoli Gianni, Pastorello Gianguido,  Peppoloni Alberto, Perbellini Paolo, Perbellini Riccardo, Perna Vincenzo, Pesci Claudio, Piccinelli Marco, Pietrasanta Barbara, Pighi Giuseppe, Piovosi Oscar, Prato Tiziana, Quadrelli Patrizia, Raimondi Luigi, Rametta Viviana , Romani Maurizio, Rossato Kiara, Rostom Camelia, Sabato Marialuisa, Settembrini Marisa, Terreni Elio, Tulipani Stefano, Veronese Sabrina, Violi Carmelo, Volpe Michele, Zefferino (Bresciani Fabrizio). Ci dice la Sartori, “lo abbiamo sentito come un personaggio ideale, capace di ispirare molti artisti perché non anonimo, perché eroe positivo, perché simbolo di un’Italia in crescita, personaggio molto conosciuto, famoso, celebrato e spesso ricordato, da analizzare con attenzione, celebrato sì ma non con l’enfasi che forse meriterebbe”. Dalla prima rassegna sono state esposte centinaia di opere di artisti appartenenti alle diverse correnti artistiche, pittori, scultori, grafici che si sono lasciati tentare dall’impresa di “catturare” il mito Nuvolari. Artisti che hanno profondamente esplorato la personalità, la vita e le gesta sportive del nostro campione, i motori, le auto, le vittorie, le fotografie, i video d’epoca, le canzoni.

 

A sinistra: De Rosa Ornella Dro - Omaggio a Nuvolari, 2022, acrilico su tela, cm 80x100 
A destra: Rostom Camelia - Tazio Nuvolari, 2022, acrilico su tela, cm 80x80

L’immaginario collettivo nel quale contemporaneamente alle gesta del pilota, ma anche nei decenni successivi, si sono sedimentate le emozioni di generazioni e generazioni di appassionati di automobilismo ma anche di gente comune affascinata dalla sua leggendaria figura di “eroe”, magari immortalata nelle copertine della “Domenica del Corriere” o della “Tribuna illustrata”, viene ora ad arricchirsi delle immagini create dagli artisti in mostra.

 

A sinistra: Molinari Mauro - Alfa Romeo 6C 1750 GS, 2022, acrilici su tela, cm 50x60 
A destra: Romani Maurizio - Come nel vento, 2022, olio su tela, cm 50x60

Scrive Maria Gabriella Savoia presentando il catalogo: “Dalla prima rassegna abbiamo esposto centinaia di opere di artisti appartenenti alle diverse correnti artistiche, pittori, scultori, grafici che si sono lasciati tentare dall’impresa di “catturare” il mito Nuvolari. Artisti che hanno profondamente esplorato la personalità, la vita e le gesta sportive del nostro campione, i motori, le auto, le vittorie, le fotografie, i video d’epoca, le canzoni. Lo straordinario è che non solo Nuvolari vinceva le gare, non solo Nuvolari era vittima di incidenti, non solo Nuvolari è stato soggetto di film, ma Tazio, il nostro Tazio aveva quel qualcosa in più rispetto a tutti gli altri, capace di mettere consapevolmente a rischio la propria vita in tutte le gare, capace di inventare tecniche di guida per superare le curve in velocità, capace di diventare lui stesso un ingranaggio della macchina durante una gara e guidare con una chiave inglese al posto del volante, di staccare con un gesto di stizza il cofano guasto, capace di guidare a fari spenti, capace di arrabbiarsi tanto da farsi il pieno da solo durante il cambio in una gara, capace di affrontare una gara di velocità contro un aeroplano … Aveva costruito le sue vittorie e curato la propria immagine, inventato un proprio logo, e quando partecipava a una corsa, certo della vittoria non trascurava nulla, nemmeno di portarsi la bandiera tricolore da sventolare sul podio, orgoglioso della propria italianità”.

 

De Micheli Gioxe - 16 novembre 1892, 2022, tecnica mista su carta, cm 50x70

 

La mostra è corredata da un catalogo di 160 pagine, a cura di Arianna Sartori, con un testo di Massimo Formigoni Nuvolari, nipote di Tazio, il quale ha esprimere un sentito ringraziamento ad Arianna Sartori per l’impegno e la passione nel promuovere, attraverso i dipinti e le sculture di tanti artisti, i momenti di vita sportiva del nostro illustre parente anche in occasione, come quest’anno, del 130° anniversario della sua nascita”. Nelle pagine del catalogo si possono leggere anche contributi di Stefano Bruno Galli, Assessore all’Autonomia e Cultura Regione Lombardia, Carlo Bottani, Presidente della Provincia di Mantova, Daniela Castro Sindaco di Castel d’Ario, Alberto Marenghi, Presidente Automobile Club Mantova e Museo Tazio Nuvolari, e Alberto Scuro, Presidente Automotoclub Storico Italiano.


A sinistra: Paggiaro Vilfredo - Tazio vola, 2022, olio su tela, cm 40x50 - A destra: Piovosi Oscar - La prima di Nivola, 2022, acrilico su tela cm 80x70

 

Durante la mostra è possibile visitare il Museo d’Arte Ceramica “Terra Crea – Sartori”. Nel Museo, ancora in divenire, è presentato il primo nucleo della raccolta di Opere ceramiche, collocate in modo permanente negli spazi predisposti nel cortile interno del palazzo. Oltre 140 le piastre ceramiche che, modellate ed elaborate secondo le varie tecniche e ispirazioni dagli artisti, arrivate da tutta Italia, sono fissate alle pareti del cortile interno.



63 opere per Tazio Nuvolari 2022
 

Direttore Responsabile: Antonio Savino

Editore: Editgest s.r.l.

Direttore Editoriale: Luigi Triani

Telefono: 0971 1949636

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PubblicitàQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy