L’Academy brinda con un successo sia la prima casalinga del 2024 che l’esordio interno in panchina di coach Roberto Miriello, battendo 75-70 un buon Cercola e conservando la vetta della classifica a quota 22 in compagnia di Parete. I potentini, già privi di Pace e Vece in panchina solo per onor di firma, devono fare i conti nel corso del primo tempo anche con gli infortuni di De Marca e Borioni, ma riescono a contenere il rientro ospite trovando nel finale i canestri che valgono l’undicesimo successo stagionale. Una difesa energica ed aggressiva, capace spesso e volentieri di tradursi in veloci contropiedi, sembra indirizzare con una certa decisione il primo tempo verso i padroni di casa, che trovano con un 2+1 di Borioni (26-16) il primo vantaggio in doppia cifra, capace di dilatarsi con le realizzazioni anche degli altri protagonisti. Cagnacci, entrando dalla panchina, è già a quota 10 prima della pausa, mentre due spettacolari transizioni, concluse da Assui su assist volante di De Marca e da Borioni a tutto campo scrivono addirittura il +16 (42-26) a favore dell’Academy, prima di un break ospite di 0-4 che anticipa l’intervallo lungo.

Detto degli infortuni nel frattempo occorsi ai due esterni rossoblù, a dispetto delle rotazioni ulteriormente accorciate, Banin (17 punti nella seconda metà) e compagni sembrano non risentirne più di tanto, ma il contropiede fallito del potenziale 51-34, con relativa tripla subita su capovolgimento di fronte, danno il là al rientro partenopeo. Contenuti più che bene dalla difesa di casa i temuti Moccia e Smorra, tocca soprattutto a Platano, Luongo e Scognamiglio riavvicinare la squadra ben allenata da coach Esposito, che con un appoggio di Hauber arriva a -5 (55-50) sul finire di terzo periodo.
Una tripla di Esposito (58-50) ed un tap-in di Banin (65-56 al 34’) tengono avanti l’Academy con un discreto margine, ma Moccia sigla a meno di tre minuti dal termine la tripla del -2. I potentini, tuttavia, non si scompongono e tornano ad attaccare, nonostante la stanchezza, con la giusta lucidità la difesa ospite, così prima Lorusso legge bene un raddoppio servendo il taglio di Assui (69-65), poi Banin pesca il jumper di un Cagnacci tornato a segnare nel momento giusto (72-67), come non accadeva dalle prime due azioni del terzo quarto. Il finale, come prevedibile, è deciso dai
liberi e tocca a Banin (anche 7 rimbalzi e 10 falli subiti) suggellare dalla lunetta la vittoria che tiene Potenza in vetta alla classifica anche dopo la prima interna del 2024. Domenica alle 16.30 con Forio l’appuntamento è nuovamente al PalaPergola.

Academy Basket Potenza – Pallacanestro Cercola 75-70 (21-14; 42-30; 55-50)

Academy: Banin 20, Vece ne, Pace ne, Lorusso 6, Labovic 3, Borioni 8, Assui 9, Guglielmi ne, Cagnacci 17, Serra ne, De Marca, Esposito 12. All. Miriello
Pallacanestro Cercola: Nappo 1, Scognamiglio 8, Moccia 14, Smorra 9, Hauber 9, De Rosa, Luongo 12, Gervasio 2, Platano 15, Cavalli. All. Esposito

Arbitri: Cusano e Venga di Avellino