L’Academy riparte con una buona vittoria sul parquet di Sant’Antimo il girone di ritorno del campionato di C unica.

Il successo sull’ostico campo della giovane squadra partenopea vale momentaneamente, in attesa dei risultati del pomeriggio, la vetta solitaria della classifica per i rossoblù, che mettono in mostra un positivo atteggiamento difensivo ed una buona compattezza di squadra.

Si apre, quindi, in maniera positiva la gestione Miriello, il cui primo timeout serve ad interrompere il break di 7-1 di partenza della PSA e a scuotere anche emotivamente i suoi.

Cinque punti di Borioni e quattro di Labovic, chiusi da una tripla di Banin al termine di una buona circolazione di palla, griffano il primo break (0-12) favorevole all’Academy, che non subirà più canestri su azione negli ultimi sei minuti e mezzo di primo quarto, un parziale che si chiude con il canestro pesante di un ottimo Cagnacci, perfettamente innescato dalla penetrazione della guardia argentina.

L’inizio del secondo parziale sembra favorevole ad Aroshidze e compagni, che tornano fino ad un solo possesso pieno di distanza (21-24), ma una difesa aggressiva fatta di costanti raddoppi sulla palla torna a produrre i suoi effetti, e, nonostante una giornata ancora da 14 errori ai liberi, un altro break di 14-0, firmato Borioni (10) – Assui (4) dilata ulteriormente il vantaggio potentino fino al 21-38. Un’occasione propizia a concedere qualche minuto significativo ai più giovani già prima dell’intervallo, che viene anticipato da un canestro ravvicinato di Cagnacci che aggiorna il vantaggio per la prima volta alla cifra tonda: 24-44.

Dopo l’intervallo la precisione latita su ambo i lati, prova ne è un punteggio di 5-5 nei primi sei minuti di quarto, il canestro di Banin vale il +22 (29-51), ma il break finale è a favore della PSA, che con una tripla di Aroshidze ed un canestro di Di Donato torna a -17. È il preludio ad un tentativo di riavvicinamento ben più significativo, che grazie soprattutto alle iniziative dei due giocatori locali di origine georgiana spinge Sant’Antimo fino al limite della doppia cifra di svantaggio (42-52). L’Academy non si scompone, alza nuovamente i giri della difesa subendo appena un canestro su azione da Gogua, ed allunga fino al +23 (45-68) grazie anche ad altri cinque punti di Banin, anticipando di qualche minuto sulla sirena finale i titoli di coda della sfida e potendo concedere qualche altro frangente di gioco anche ai suoi under. Domenica alle 18 la prima casalinga del nuovo anno, quando al PalaPergola sarà ospite il temibile Cercola, battuto di misura (59-58) nella sfida di un girone fa.

PSA Campus – Academy Basket Potenza 52-72 (11-21; 24-44; 34-51)

PSA Campus: Di Camillo 2, Di Donato 6, Nardi 4, Sabatino, Spernanzoni 2, D’Apice 2, Sullo, Improta 4, Aroshidze 13, Gogua 10, De Simone 4, Sauro 3. All. Vinciguerra

Academy: Banin 11, Vece 2, Pace ne, Lorusso, Labovic 6, Borioni 23, Assui 6, Guglielmi, Cagnacci 18, Serra, De Marca 1, Esposito 5. All. Miriello

Arbitri: Vettone di Caivano e Gensini di Cercola