Torna ad illuminarsi, per la 19^ volta, il versante della torre di Satriano in Tito (PZ) che si affaccia verso Tito (PZ), con l’accensione dell’albero di Natale più grande della Basilicata. L’installazione, curata come sempre dall’Anspi Carità, con il sostegno ed il patrocinio dell’amministrazione comunale di Tito, il patrocinio dell’UPI di Basilicata. Rinnovata anche la partnership con l’azienda Basilicata Energia luce & gas, che fornirà gratuitamente l’energia elettrica necessaria ad illuminare l’albero, ed un importante sostegno dalla Vetreria Meliante, “professionisti del vetro”. Appuntamento, Giovedì 08 Dicembre, alle ore 20:00 nella villa comunale Europa, dopo i saluti istituzionali, la sagoma natalizia sarà teleattivata da Maria Soave, giornalista lucana del TG1 RAI.

“L’albero di Natale più grande della Basilicata, illuminerà, come da tradizione, il nostro territorio durante il periodo natalizio, facendo da cornice ad una serie di eventi, che arricchiscono il cartellone de “LA BIANCA STAGIONE DI TITO”, destinati sia alla comunità titese che ai visitatori che avranno piacere di raggiungere la nostra cittadina durante le festività. Tante le attività, che questa amministrazione ha inteso promuovere direttamente o patrocinare, come nel caso di altre associazioni proponenti – sottolinea Fabio Laurino, vicesindaco di Tito e assessore alla cultura – per condividere con grandi e piccoli, lo spirito del Natale. Partiamo, come da tradizione, con l’accensione dell’albero di Natale più grande della Basilicata preparandoci a festeggiare, il prossimo anno, la sua 20°edizione”.

Le diecimila luci a led, distribuite lungo un profilo di 1950 metri retto da 385 pali, resteranno accese fino al 6 gennaio prossimo, dalle ore 17:00 alle ore 03:00 del mattino. Come di consueto, dal 1° gennaio, sarà visibile sulla sagoma illuminata il cambio dell’anno.