Realizzato da Basileus comunicazione

Country Dark

Pubblicato: Mercoledì, 12 Dicembre 2018

di Federica Pergola

Comincia con un ritorno lento, Country Dark: Tucker cammina da sei ore nella nebbia, con uno zaino in spalla ed un’unica meta: casa. Che poi, nel suo caso, è il Kentucky.

Torna da una delle guerre più torbide che l’America abbia conosciuto: quella di Corea.

Tucker aveva mentito sulla sua età e si era arruolato undici mesi prima della fine della guerra di Corea. A casa, sulle colline, sembravano tutti uguali: bassi, robusti, strabici e forti. Negli ultimi mesi Tucker aveva vissuto e lavorato con gente di fuori – italiani, ebrei, negri, polacchi e indiani – e non vedeva molte differenze al di là del colore della pelle e dell’accento. Avevano tutti nostalgia di casa (…)

Era la guerra di Truman, non di Tucker, ma lui aveva ucciso ed era stato quasi ucciso, e aveva visto uomini fatti che tremavano di paura e piangevano come bambini. (…) Combattevano e avanzavano, combattevano e avanzavano. Ogni azione aveva successo, malgrado gravi perdite. (…) Teneva le armi in ordine e la salute a posto. Della vita militare lo annoiava tutto, tranne le battaglie. Poi la guerra finì.”

E in questo ritorno, seguendo i torrenti, cercando germogli, riposando sotto le querce con le orecchie tese a cogliere il fruscio di uno scoiattolo, Tucker si imbatte in Rhonda, una ragazzina di quindici anni sola quanto lui, ma, al contrario di lui, spaventata ed in pericolo.

- Che facciamo?
- Ci sposiamo, credo. -disse lui
-Parlavo dell’albero in mezzo alla strada
-Facciamo marcia indietro fino a uno slargo e lì giriamo.

Rhonda annuì. Quello che per lei era un ostacolo insormontabile, per lui era solo un’altra cosa da evitare girandole attorno.

-Vuoi farlo? -disse lei
-Bè, non possiamo restare qui e aspettare che l’albero marcisca.
-No- disse lei- Intendevo l’altra cosa. Quella che hai detto.
-Sposarci?

Lei fece cenno di sì.

-Parlavo sul serio- disse lui- Sennò non lo avrei detto. Tu lo vuoi o no?

Così, per quelle strade che il Caso o il Destino ci mette davanti, Tucker comincia a disegnare il proprio futuro: una casa – e dei bambini!- con Rhonda; un lavoro (per quanto pericoloso) come contrabbandiere di liquori. Ma quando lo ritroviamo, dieci anni dopo, è davvero sorprendente il talento di questo scrittore americano più noto (almeno in Italia) per le sue raccolte di racconti (Nelle terre di nessuno è stato pubblicato nel 2017 da Minimum Fax, che pubblicherà anche tutte le altre sue opere). Perché Chris Offutt ci restituisce un’esistenza di cui sentiamo il peso e l’insostenibilità per la crudeltà e la cieca ferocia di un destino malevolo

(-Bisogna farli smettere
-Quello che fanno non è illegale
-Dovrebbe esserlo
-Queste famiglie hanno un sacco di problemi che non possono evitare. Devo ancora trovarla, una famiglia perfetta.
-Questa è ben lontana dall’essere perfetta (…)

-Ci deve essere una spiegazione.
-Sfortuna, secondo me.
-Dio onnipotente- disse lui- Può esistere una sorte così cattiva?
-Per qualcuno sì.)

E però quanta dolcezza contiene questa casetta semplicissima e pulita, “con un tavolo di formica rossa bordato di metallo e sei sedie. Un piccolo frigidaire ronzava accanto a un lavandino a una sola vasca. Sul muro c’era una riproduzione sbiadita dell’Ultima cena”. E la salda, tenerissima piccola Jo, la bambina a cui non servono le bambole per giocare a fare la mamma…

Così, quando un funzionario del governo decide di intervenire (a dispetto della casa pulita, dei bambini puliti e della piccola Jo) è l’inizio di una nuova tappa dell’esistenza di Tucker. Per lui, che voleva solo vivere in pace del suo lavoro e per la sua famiglia, non sembra esserci altra scelta che riprendere in mano le armi…

Così Chris Offutt ci regala un romanzo davvero potente, feroce come pochi, emotivamente coinvolgente- e diretto e immediato come un cazzotto, ma illuminante come un raggio di luce che riesce a farsi strada tra le cime degli alberi. Del Kentucky.


____________

Country Dark, di Chris Offutt, minimum fax, pp.235, €18,00

 

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy