Il sesto numero di Terra di Basilicata

Pubblicato: Mercoledì, 22 Settembre 2021

Ed è il sesto numero! Cominciamo a crederci, Terra di Basilicata è una realtà “palpabile”.

Il sesto numero ci ha inorgoglito più del previsto, in quanto abbiamo provato ad analizzare uno dei temi più seri sulla convivenza civile. Siamo orgogliosi persino della copertina, che ha illustrato in maniera egregia un problema atavico, che si rinnova in tutto il mondo. In ultimo ci è voluto il dramma degli haitiani in arrivo dal Messico, respinti e frustati al confine dalla polizia Usa. Un tema che continua a far discutere e a far comprendere le difficoltà che quotidianamente i “disagiati” sono costretti a sopportare.

Detto questo, le nostre considerazioni non dimenticano gli altri popoli che ci sono già passati.

Il nostro interesse punta a guardare la situazione impiantistica sportiva. La regione lucana è piena di strutture fatiscenti, dove ci sono e di Comuni privi di impianti anche minimali. Il Capoluogo di regione sta ancora peggio non solo ha bisogno di uno stadio nuovo, di una piscina olimpionica, di strutture da riadeguare e tanto altro. 

I fondi sono come sempre pochi e quei pochi non vengono nemmeno utilizzati. A questo si aggiunge l’incapacità di portare a termine progetti già avviati.

È antipatico parlarne, ma la storia è vecchia. Il nostro Territorio continua ad essere privo di strutture adeguate per far crescere società sportive, squadre di giovani atleti, che non sanno più dove allenarsi e dove esercitare i loro tornei. Nella nostra regione lo sport non decolla, proprio per la carenza delle strutture per l’inadeguatezza degli spazi e per l’insufficienza di piste ciclabili e aree per il tempo libero. 

La lettura di questo numero oltre all’integrazione, riguarda un’intervista inedita su ciò che è accaduto e accade a Kabul. Infine, una rivisitazione sul mitico Theodorakis. Per lo sport una panoramica sulla Serie C, che sembra una “B”.

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy