Il Comune di Tito aderisce alla campagna "Le istituzioni sono antifasciste"

Pubblicato: Lunedì, 30 Ottobre 2017


Anche il Comune di Tito aderisce alla campagna "Le istituzioni sono antifasciste", proposta dall'Associazione Nazionale Partigiani Italiani per riaffermare i valori della democrazia e dell'antifascismo nella giornata del 28 ottobre, data tragica per la storia del Paese poiché ricorre la marcia su Roma.

La campagna si è resa ancora più necessaria perché, nonostante i reiterati divieti da parte delle autorità preposte, c'è chi ha provato a organizzare, proprio in questa giornata, manifestazioni di chiara connotazione neofascista.
"In un'epoca in cui i valori della democrazia e della libertà dovrebbero essere acquisiti, bisogna sempre tenere alta la guardia su chi vorrebbe far scivolare il Paese e l'Europa nella xenofobia e nell'antisemitismo - dichiara il sindaco di Tito, Graziano Scavone - e tende ad alimentare contrasti tra popoli e culture". 
Per riflettere sul significato della ricorrenza e per ribadire la contrarietà a tutti le forme in cui i nuovi fascismi si presentano (egoismi nazionali, razzismo, xenofobia), uno striscione con la scritta "Le istituzioni sono antifasciste" campeggia in questi giorni sul palazzo comunale di Tito.

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy