Tony De Bonis, una carezza in un pugno

Pubblicato: Mercoledì, 02 Maggio 2018

Al PalaTiziano di Anagni il primo Memorial dedicato al regista di Pietragalla e ciociaro di adozione recentemente scomparso

di Antonello Lombari

C’era tanta gente, venerdì scorso, 27 aprile, al Palasport “Tiziano Ciotti” di Anagni per il Memorial dedicato al regista lucano, ciociaro di adozione, Tony De Bonis, scomparso nella serata del 9 ottobre 2017. Presenti, visibilmente emozionati per il calore che li ha accolti, Giuliana e Donato De Bonis, figli del compianto Tony.

A presentare l’incontro è stato Valeriano Lamanna, “la Voce dello Sport”. Parole toccanti sono state pronunciate dal sindaco di Ceccano il Dottor Roberto Caligiore, che ha ricordato come Tony De Bonis, per Ceccano, sia stato un’istituzione. Tra gli ospiti, saliti sul ring, oltre ai campioni di pugilato Alessandro Micheli e Gianmarco Cardillo, anche il poliedrico artista Centra, il quale ha donato una sua opera che ritrae il regista lucano dietro una macchina da presa, la passione di una vita. L’incontro è stato organizzato dall’Asd Domenico Tiberia, dalla BBT Production, in collaborazione con il Comune di Anagni, l’Unione Pugilistica della provincia di Frosinone e la Federazione Pugilistica Italiana.

Otto incontri sul ring che ha visto sfidarsi promesse della boxe e, tra queste, come figura di spicco quella di Leonardo Trossi, un autentico campione della disciplina. Erano in tanti gli amici, la gente comune, gli artisti, gli amanti della boxe presenti. Tutti a rendere omaggio a quell’uomo grande, buono ed estremamente sensibile che, con semplicità, oltre quarant’anni fa, partendo da Pietragalla, aveva saputo conquistare il cuore del frusinate, incarnando i tratti tipici dell’essere lucano e legandoli alla genuinità del popolo ciociaro. Attore e regista, inventore di un genere cinematografico molto singolare, il neorealismo di tipo visionario, mago della macchina da ripresa che, con maestria, sapeva dirigere valorizzando ciò che, per gli altri risultava banale. Era riuscito a ritagliarsi uno spazio molto particolare nel variegato mondo della celluloide. I suoi cast, salvo rare eccezioni, erano costituiti da gente di strada, persone comuni, schiette e spontanee che interpretavano se stesse e il proprio mondo, in maniera semplice, diretta. Tanti sono stati i film prodotti da De Bonis. Nella sua lunga carriera il regista lucano ha avuto tanti riconoscimenti e onori.

Lo hanno ricordato, commossi, i suoi compagni di percorso e quelli con i quali, amabilmente, s’intratteneva. Su tutti, però, spicca l’amicizia con Nino Frassica. Un rapporto di stima e di collaborazione artistica che ha preso corpo in “Stracult” e nel “Programmone”. Non tutti sanno, però, che Tony De Bonis è stato anche un ottimo pugile. Nella sua carriera, infatti, ha vinto ben 41 incontri, in Germania, e diversi in Italia. Epico il suo ultimo match, disputato al Palazzetto dello Sport di Potenza (Coni), negli anni ’70, con il grande Vittorio Saraudi. Ma l’inventiva di Tony De Bonis ha prodotto anche il “Premio Ciociaria” e “Miss Ciociaria” che, con il “Premio Fratellanza nel mondo” e il “Premio Medicina”, costituiscono un poker di eventi di spicco dello spettacolo ciociaro e nazionale. Il Premio Ciociaria, nato il 7 maggio 1974, è giunto nel 2017 alla sua 44esima edizione. Come non ricordare quella prima edizione, svoltasi al Teatro Antares di Ceccano, presieduta dal grande Nino Manfredi e presentata da Silvio Noto. E quelle sue partecipazioni televisive. Al Maurizio Costanzo Show, del quale fu, spesso, ospite, grazie alla simpatia e all’empatia stabilita tra Tony e il giornalista romano che fiutò e colse, per primo, l’effetto mediatico ammaliante e l’immediatezza del personaggio De Bonis. Frequenti, poi, furono anche le sue partecipazioni a tanti altri contenitori e talk show televisivi.

 

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy