Potenza, io speriamo che me la Cava...

Pubblicato: Domenica, 11 Febbraio 2018

Quelli che il ca...cio. di Tony Pezzotta

Il calcialingo torna ad affacciarsi al terrazzo sul Viviani. Dopo il Potenza bello di coppa, ammirato nella gara serale con l'Igea Virtus, in settimana, è la volta della Frattese. La classifica dei campani dovrebbe indurre i tifosi del leone a stare tranquilli. Ma il recluso per calcio non si fida. "L'esperienza -sentenzia l'amico tifoso- insegna che occorre stare sempre abbottonati ed umili". Come dargli torto. Intanto, oggi, i rossoblu del presidente Caiata giocano con mezz'ora di ritardo, rispetto all'inizio della gara dell'antagonista Cavese, che si disputa, a porte chiuse, al Simonetta Lamberti. La capolista scende in campo con Di Senso al posto di Franca e Guadalupi che prende il posto di Esposito.

Il brasiliano siede in panchina, per turnover, mentre il capitano non è in lista per un infortunio in allenamento. Nei primi minuti il Potenza è già aggressivo. Doppia azione ficcante dei rossoblu, con Siclari, all'8' e al 9'. Ragno forza i tempi e dice ai suoi di alzare il baricentro e spingere. Al 19', però, accade ciò che non ti aspetti. Distrazione fatale, da parte dei difensori potentini, in area di rigore, con Bertolo e Di Somma che si scontrano e Poziello che è lesto a portare in vantaggio gli ospiti. Il calcialingo manda all'aria una chiacchiera che stava nervosamente sgranocchiando. "L'avevo detto -urla adirato- ora già partiamo in salita". Nemmeno un giro di lancette e Siclari, al 20', viene atterrato in area. Il signor De Tommaso di Rieti, indica il dischetto di rigore. Va al tiro Siclari che batte Pardo e riporta la gara in parità. Altra occasione per i padroni di casa, al 26'.

Il Potenza c'è e continua a spingere, mentre gli ospiti, interpretando alla lettera il tabellino del proprio mister, praticano un gioco Maschio. Al 44' da Di Senso, a Leandro Guaita che colpisce al volo, di esterno, e sigla un gol stratosferico. Potenza in vantaggio! Finisce la prima frazione di gioco con i rossoblu padroni del campo. Da Cava, intanto, giunge notizia del pari del Cerignola. La curva ovest è in festa! Inizia la ripresa, con i padroni che, al 50', mettono subito al sicuro il risultato. E' Siclari, di testa, su cross di Panico, a realizzare la rete del 3-1. Per gli ospiti, si fa notare Odierna, in paio di situazioni. Giunge, intanto, il finale da Cava dei Tirreni. La Cavese soccombe, in casa, per 2-1, con il Cerignola. Esulta il Viviani che vede, ora, in classifica, i rossoblu di sette punti avanti sulla seconda. Al 63' sostituzione per il Potenza esce Guadalupi entra Pepe. Sugli scudi Panico che, al 73' manca, di poco, la rete del 4-1. Girandola di cambi in casa potentina. Al 77, esce Di Senso ed entra Coccia.

All'82' entra Vaccaro per Panico. All'85' entra Sicignano, dopo un mese di assenza, ed esce Guaita. Rossoblu vicini al quarto gol. E' Biancola, all'87', a mancare, di un soffio, la conclusione a rete. Ancora sostituzione per i padroni di casa: esce Siclari, entra Mistretta. Arriva il triplice fischio ad opera del signor De Tommaso, dopo 4' di recupero. Il Potenza allunga ulteriormente sulle inseguitrici. Ora è a più sette dalla seconda. L'amico tifoso si rilassa e conclude: "Domenica a Cerignola c'è, forse, l'ultimo ostacolo reale, prima di poter raggiungere la...". Si arresta il pantofolaio del calcio che, per scaramanzia, non osa pronunciare la parola promozione. Non si dice, non si può dire ancora. Però, si sta avvicinando. Anche la matematica dice Potenza. La chiusura del balcone sul terrazzo, ad opera del calcialingo, è alla Paolo Villaggio: "L'Audace ha vinto ed è a dieci punti, la seconda ha perso in casa, ed è a sette lunghezze, io... speriamo che me la Cava"!

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy