La serie D al microscopio - 17^ giornata

Pubblicato: Mercoledì, 07 Gennaio 2015

Il fatto è che la Fidelis, al termine del girone d'andata, s'è laureata campione d'inverno del girone H della serie di competenza, con 5 lunghezze di vantaggio sul Potenza di Giacomarro.
Partita chiusa? Al di là delle speranze di penalizzazione dei pugliesi, il duello ha prospettive difficilmente prevedibili, anche in considerazione del fatto che mancano ben 17 giornate alla conclusione del torneo.

Un torneo difficile, dove i valori tecnici potrebbero lasciare il passo ai fattori ambientali, soprattutto quando s'entrerà nel vivo della lotta per non retrocedere e per la zona play-off. Eppure le due formazioni hanno una caratteristica in comune: non hanno un cannoniere principe e le realizzazioni sono ripartite, per i bianco-azzurri tra Lattanzio 9 goal e Moscelli 8 reti, Matera 4, Strambelli 3 e via via tutti gli altri: Per i rossoblù Palumbo 9 reti, Di Senso 5 e Viola 3 goal, con gli altri apparentemente casuali goleador di giornata.
Il concetto è che le 2 dominatrici sono in grado di sviluppare trame di gioco che possono portare a rete diversi elementi dei rispettivi schieramenti, il che determina un'imprevedibilità tattica delle due squadre. Anche il neo-acquisto degli Andriesi, il mitico Oliveira che, nonostante la veneranda età, ha posto il suo sigillo contro il Gelbison (3-1), non cambierà l'assetto complessivo dell'11 di Favarin.
Potenza ed Andria, altresì, hanno in comune il fatto di aver subito goal contro le rispettive avversarie (Gelbison e Puteolana, 2-1), e di aver raddrizzato con non poca fatica entrambi i matches, nonostante entrambi gli avversari giocassero in 10.

Uno sguardo più in basso evidenzia il trand involutivo del Bisceglie, ora a 4 punti dai rosso-blù, che ha rischiato la seconda sconfitta consecutiva, ed è stata salvata da una doppietta dell'ex potentino Zotti, contro una vivace Sarnese (2-2); sorprendono gli impacci offensivi casalinghi del Taranto (31 punti) con il Manfredonia (1-1) con Genchi, vice cannoniere con 12 goal, all'asciutto in questa occasione. Da registrare il riscatto della Cavese, vittoriosa a Grottaglie per 2-0, e lo scivolone del Brindisi a Monopoli (2-1), entrambe a quota 28 con la Sarnese.

Nella zona centrale della classifica navigano il Gallipoli (26 punti), capace di far tremare il Francavilla di Lazic (22 punti), molto deluso dalla prestazione dei suoi, ad un passo dalla sconfitta, ed il Monopoli (20 punti) che stende il più titolato Brindisi, con due reti realizzate su palle inattive.

In coda il Pomigliano (16 punti) costringe al pareggio, 2-2, il San Severo (13 punti) mentre tra Arzanese (10 punti) e Scafatese (13 punti) finisce a reti inviolate.

Insomma, anche per la lotta della salvezza, è un vero rebus del quale affidiamo ai posteri la soluzione.


Pasquale Scarano

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy