Danni causati dalla fauna selvatica agli agricoltori lucani

Pubblicato: Giovedì, 12 Febbraio 2015

La Giunta regionale ha approvato un disegno di legge per il controllo della fauna selvatica, per la prevenzione e l’indennizzo dei danni arrecati al patrimonio agricolo e zootecnico, voluto fortemente dall’assessore all’Ambiente, Aldo Berlinguer. Il ddl, ha spiegato l’assessore,  si pone l’obiettivo di risolvere in primis l’annosa questione relativa ai danni causati agli agricoltori dalla fauna selvatica, sia all’interno che all’esterno delle Aree protette, con maggiori e più certe risorse. 

Con questo nuovo strumento si tenta, inoltre, di fare sintesi della normativa inerente alla L. quadro 394/91, alla L.157/92, che riguarda la protezione della fauna selvatica e del prelievo venatorio, e alla L.23/2000 concernente i danni alle produzioni  zootecniche da parte della fauna selvatica. Il Ddl, ancora, cerca di mitigare quei forti squilibri riguardanti gli stessi risarcimenti dei danni subìti dagli agricoltori operanti dentro e fuori le Aree protette, in quanto, come è noto, il trattamento dei risarcimenti dei danni è stato sinora sperequato.

 

Per  Berlinguer “la situazione della regione è resa difficile dalla variegata presenza di numerose specie faunistiche che causano ingenti danni alle colture e agli allevamenti Si tratta ormai di una vera e propria emergenza”.  “La normativa attuale penalizza agricoltori e allevatori che si trovano all’interno delle Aree protette creando addirittura divergenze tra le diverse specie a causare il danno, specie protette  e non” - ha concluso l’assessore. “Il ddl, uniformandosi alle direttive europee, mira a ristabilire un’equità di trattamento risultando così uno strumento più completo ed esaustivo”.

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy