La grande street art di Mr. Brainwash

Pubblicato: Lunedì, 12 Febbraio 2018

Fino al 19 febbraio al Padiglione Blu, Stand 117. Deodato Arte propone una eccezionale mostra ad ArteGenova 2018

Licia Paris

Mr. Brainwash, Juxtapose, 2017, tecnica mista su carta, cm 96,5 x 127

Con uno stand monografico interamente dedicato a Mr. Brainwash, uno degli street artist più richiesti e quotati al mondo, Deodato Arte dal 16 al 19 febbraio partecipa ad ArteGenova la Mostra Mercato di Arte Moderna e Contemporanea giunta alla XIV edizione.

Diverse opere uniche su carta e una scultura presentano alcuni tra i soggetti più significativi di Mr. Brainwash. I lavori dell'artista sono rappresentazioni della società contemporanea, spesso accompagnati da frasi che esprimono messaggi positivi, legati alla ricerca della felicità. La scimmia sopra il contenitore della Coca-Cola in "Everyday Life" che invita a seguire i propri sogni, "Albert Einstein" che inneggia all'amore con il cartello "Love is the answer", l'ironia di "Charlie Chaplin" e l'intramontabile coppia disneyana "Mickey Mouse e Minnie" stretta in un abbraccio, sono tra i soggetti più amati. 

Mr. Brainwash. A sinistra: Everyday Life, 2017, tecnica mista su carta, cm 127x96,5. - A destra: Chaplin, 2017, tecnica mista su carta, cm 76,2x57,1

Spiccano inoltre opere simbolo dell'innocenza della fanciullezza come "With All My Love", in cui i bambini, accompagnati da parole gioiose, diventano i veri protagonisti e personaggi della nostra società di cui Mr. Brainwash offre una lettura sdrammatizzata e ottimista. Le figure principali dei suoi lavori si stagliano su sfondi coloratissimi realizzati con tecniche differenti - dal collage alla tempera, dalle colature allo spray - che rivelano numerosi riferimenti alla Pop Art, al fumetto, alle icone della cultura di largo consumo. I suoi pezzi unici sono realizzati su carta porosa molto spessa o su compensato, ma anche su tele, cartone e altri svariati materiali di recupero. Ogni lavoro è accompagnato dal Certificato di Autenticità eseguito da Mr. Brainwash e quindi spesso considerato un'opera d'arte: un cartone bruciato con apposta sul retro l'esatta metà di una banconota da un dollaro; l'altra metà viene accuratamente conservata negli archivi dell'artista. Il titolo scelto per la prima personale di Mr. Brainwash a Los Angeles “Life is Beautiful”, in seguito divenuto il nome della sua factory, è la frase con cui timbra ogni sua opera ed è inoltre una delle sue principali sculture in cui le parole sono scolpite nella resina e dipinte nell'inconfondibile stile street dell'artista con colature di vernice. La sua seconda esposizione denominata ICONS si è tenuta il 14 febbraio 2010 a New York. Essa copriva una superficie di 1400 m all'interno di un magazzino abbandonato. Secondo Anthony Haden-Guest, blogger per The Daily Beast, un ritratto di Jim Morrison esposto all'interno della mostra creato partendo da vinili rotti è stato venduto alla cifra di 100.000 dollari. Sempre per la mostra sono state create delle enormi lattine, con grandezza variabile da circa un metro ad oltre tre metri.

 

Mr. Brainwash. A sinistra: Einstein, 2016, tecnica mista su carta, cm 127 x 96,5 – A destra: Mickey e Minnie, 2017, tecnica mista su carta, cm 56 x 56

 

Mr. Brainwash il cui vero nome è Thierry Guetta, nasce nel 1966 in Francia a Garges-lès-Gonesse e si trasferisce con la famiglia a Los Angeles all'età di 15 anni. Nel 1999 durante uno dei suoi numerosi viaggi in Francia viene a conoscenza della vera identità di suo cugino, il noto street artist Space Invader; dopo questa scoperta Guetta si appassiona alla street art e il suo primo approccio con questo mondo avviene attraverso la telecamera, inizia a seguire Space Invader per le strade filmando la realizzazione dei suoi lavori fino a entrare nella cerchia di amici e riprendere nel corso degli anni le uscite notturne dei più grandi street artist mondiali tra cui Obey e Banksy. Con lo pseudonimo di Mr. Brainwash punta tutto su se stesso, nel 2008 investe tutti i suoi risparmi fra cui la casa di famiglia, e organizza a Los Angeles in un gigantesco magazzino abbandonato la sua prima personale dal titolo “Life is Beautiful”, mostra-evento che si conclude con oltre 1.000.000 di dollari di opere vendute. In seguito è chiamato a disegnare la copertina dell'album di Madonna "Celebration" e incaricato di realizzare graffiti promozionali per il singolo dei Red Hot Chili Peppers. Su spinta di Banksy i due artisti decidono di realizzare il film-documentario presentato al Sundance Film Festival nel 2010 e diretto dallo stesso Banksy dal titolo "Exit Through The Gift Shop". 

 

Mr. Brainwash

 

L'opera di Guetta è fortemente influenzata dagli stili e dalle idee di vari personaggi incontrati durante le sue riprese, inclusi Banksy e Fairey. Come Banksy, Guetta usa immagini famose, alcune anche coperte da copyright, modificandole poi secondo il proprio gusto. A differenza di Banksy, che nel film viene mostrato mentre lavora alle sue opere, Guetta afferma che il suo lavoro consiste principalmente nello "scanning and photoshopping" (copiare e modificare), attività portate avanti dai suoi collaboratori. Guetta stesso ammette in Exit Through the Gift Shop che la maggior parte del processo di creazione artistica è demandata ai suoi collaboratori, a cui viene solo spiegata l'idea di fondo dell'opera.

Mr. Brainwash è oggi uno degli artisti più quotati nel mercato dell'arte della street art e tra i più amati dal pubblico. 

Presenza ormai fissa da anni ad Art Basel, è immancabile nelle fiere d'arte più importanti del mondo e nelle gallerie da lui selezionate, consapevole di rappresentare un'eccezione, ovvero essere un artista vivente già quotato, di fama internazionale e in continua ascesa.

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy