Ciak si gira…in Basilicata!  Iniziate le riprese del film "Lucania"

Pubblicato: Mercoledì, 11 Ottobre 2017

di Stefania Lauria

Si è più volte parlato dei magnifici scenari che la Basilicata ci offre e anche di come sempre più spesso le meraviglie naturali della nostra terra facciano “gola” al mondo del cinema. E alla Basilicata, dopo aver avuto il privilegio di sbarcare alla recente edizione del  Festival del Cinema di Venezia, è di nuovo stato assegnato un ruolo da “protagonista”. Sono infatti iniziate  le riprese del film “Lucania”, produzione di Fabrique Entertainment e Moliwood Films in collaborazione con Rai Cinema. 

Il film scritto da Carlo Longo, Davide Manuli, Gigi Roccati (che ne firma anche la regia) e Gino Ventriglia, vede tra gli interpreti: Joe Capalbo, Angela Fontana, Pippo Delbono, Maia Morgenstern, Antonio Infantino, Christo Jivkov e la straordinaria partecipazione di Marco Leonardi.

La pellicola racconta di  una terra e del suo popolo in cui  personaggi e paesaggio sono intimamente connessi. Un mondo incantato,tra il mare e i monti, dove ogni certezza vacilla. 

“Lucania” è la storia di Rocco e Lucia, rispettivamente padre e figlia. Rocco, contadino dai valori semplici e autentici  ma anche padre severo, legato alla terra, sua ragione di vita, per cui lotta strenuamente; Lucia,ragazza selvaggia che a seguito della morte della madre, Argenzia, è rimasta muta. Riesce però a vedere e sentire l’anima della donna; Rocco, credendola pazza, decide di sottoporla ad un rito di guarigione affidato ad una maga contadina.

La loro vita scorre “tranquilla”, fin quando Rocco in seguito alla proposta di un autotrasportatore senza scrupoli (Carmine) che gli offre denaro in cambio della possibilità di seppellire rifiuti tossici nella sua terra, decide di fuggire a piedi, per mettere in salvo la vita di sua figlia.

Inizia  il viaggio di Rocco e Lucia, un lungo cammino attraverso un paesaggio prospero e allo stesso tempo agonizzante che costringerà la ragazza ad abbandonare il ricordo della madre nel tentativo di aiutare suo padre,lacerato dal senso di colpa.

Un mondo di sconfitti in cui la “luce” è rappresentata proprio dalla ragazza che assiste al conflitto tra il padre e chi, incurante e per biechi interessi, ne vuole avvelenare i campi. 

Una storia arcaica, “calata” con originalità nel mondo moderno che affronta un tema delicato e complesso ma  estremamente attuale come quello dei rifiuti tossici.

Le riprese dureranno  circa quattro settimane e interesseranno l’area del Pollino, in particolare i paesi di San Severino Lucano, Viggianello, Valsinni;le città di Nova Siri, Aliano, Alienello e il Vulture ( nei comuni di Barile, Melfi, Venosa e Rionero).

E’ doveroso ricordare che la realizzazione del film è stata possibile anche  grazie al sostegno della Regione Basilicata, di GAL (“La cittadella del Sapere”, ndr)dei comuni interessati, della Lucana Film Commission con il patrocinio di Slow Food e di Fondazione Matera Capitale della Cultura.

Un’altra importante occasione per il territorio lucano che consentirà attraverso la settima arte di mostrarsi, ancora una volta,in tutto il suo superbo splendore.

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy