Connessione italiana ferma al medioevo

Pubblicato: Sabato, 17 Ottobre 2015

di Paolo Savino

Piccola immagine trovata in rete che riassume tutto l'articolo

Molti si saranno chiesti il motivo per cui gli articoli sui videogiochi non escono con continuità ed è questo di cui parleremo oggi: connessione internet in Italia e nel mondo.

Sì! I miei articoli faticano ad uscire per colpa di alcuni lavori alla connessione dalle mie parti ma il problema non sono tanto i lavori che se portassero miglioramenti alla velocità o stabilità non avrei nulla contro anzi sarei contento ma, purtroppo, questi lavori non portano a nulla perchè il ping rimane invariato, la velocità sembra diminuire ogni volta per poi tornare a quella di prima dopo un po'.

 

La cosa è frustrante dato che noi giocatori abbiamo bisogno di una connessione stabile per giocare online in maniera competitiva (anche per giocare for fun si ha bisogno di una buona connessione) e poi perchè non si può nemmeno utilizzare questi mezzi per lavorare.

Ora come ora in Basilicata abbiamo una connessione che va dalla banga larga (2-20 mb/s) alla ultra larga (30 mb/s) che non sarebbe poi tanto male se vivessimo nel 2007 o nel 2008 dato che al nord abbiamo connessioni che arrivano fino alla famosa 100mega (fibra ottica) che la possiamo trovare praticamente solo in alcune parti di Milano.

Dico che queste connessioni andavano bene nel 2008 perchè in tutto il resto di Europa perchè hanno dappertutto la 100mega, anche nel paesino più sperso della Francia o della Germania hanno connessioni migliori che nel centro di Potenza o di Napoli o persino di Milano.

Il governo finalmente si è accorto che, forse, l'Italia avrebbe bisogno di connessioni più veloci e per questo Renzi ha promesso di stanziare dei fondi per installare la 100mega in tutta Italia a partire dal prossimo anno e spera di finire le installazioni del 2017 portandoci così al passo con l'Europa.

Peccato che Renzi abbia considerato solo il panorama europeo dato che in Asia (paesi che fino a 10 anni fa non sapevano nemmeno cosa fosse una connessione internet) hanno la 300mega.

In Korea o in Giappone il ping (tempo che impiega il segnale per raggiungere il server) arriva a valori impressionanti i 8ms (millisecondi) mentre da noi la 100mega di Milano (quella che dovremo avere tutti) non scende sotto i 40ms.

Per molti la cosa può sembrare ininfluente dato che stiamo parlando di numeri molto piccoli ma se dicessi che da noi in Basilicata il ping raggiunge gli 80ms (nelle zone di periferia, non dico di campagna dato che già è tanto se arriva la connessione, il ping raggiunge i 100/120ms) quando va bene allora la faccenda diventa seria dato che 72ms possono fare la differenza tra la vita e la morte in un qualsiasi gioco in cui si richiedono buoni riflessi.

Devo raccontare un piccolo fatto che mi è accaduto in Ungheria questa estate (prima che arrivassero gli immigrati eh) stavo in albergo e c'era il wi-fi libero allora controllo le tacche di segnale, una sola.

Allora mi connetto perché mi serviva ma credevo di aspettare un po', dato che il segnale era debole, ma la pagina mi si è aperta più velocemente di quando sto col cellulare vicino al mio modem.

E forse è anche per questo che non abbiamo nessun italiano in nessuno esport ne in Europa ne nel mondo perché non rispettiamo una delle regole per diventare dei professionisti: avere la giusta attrezzatura.

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy