La "Pista Mattei" ora fa sul serio

Creato: Sabato, 01 Ottobre 2016 Pubblicato: Sabato, 01 Ottobre 2016

E' rientrato il primo volo sperimentale con gli ospiti del Centro Aias di Melfi

di Antonio Savino
(Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Alle 17,15 è rientrato il Mu Mitsubishi 300 della flotta Winfly partito ier pomeriggio dall'aeroporto di Mostar. Il giorno prima il velivolo era decollato da Pisticci per un primo volo sperimentale . Il rientro caratterizzato dal solito cielo azzurro, non sono mancati i soliti cineoperatori e fotografi.La Winfly, società di gestione della struttura aeroportuale e compagnia aerea aveva messo l'aereo a disposizione degli ospiti del Centro A.I.A.S. di Melfi. Un volo che da Pisticci li ha portati a Medjugorje (aeroporto Mostar) con ritorno ieri pomeriggio.

In questo modo si sono avviati  i voli sperimentali dall’aeroporto della ValBasento, in particolare quelli riguardanti il turismo religioso, dimostrando le potenzialità della struttura per ogni esigenza di mobilità aerea, oltre che di hub per servizi (eliambulanza, antincendio, protezione civile, monitoraggio ambientale, ecc.).
Medjugorje è una delle mete di pellegrinaggio più conosciute al mondo con circa 2 milioni di persone lo scorso anno e con diverse decine di migliaia di fedeli che ci tornano ogni anno. Sono numerose le associazioni che si occupano dell’organizzazione del viaggio attraverso voli diretti anche da Napoli e Bari.
Con il volo dell'altro ieri, dopo quelli panoramici su Matera e Maratea di quest’estate, si intende testimoniare l’impegno condiviso tra Winfly, Assessore Regionale alle Infrastrutture della Basilicata, Benedetto affinché sia possibile garantire la piena operatività dell’unico aeroporto regionale lucano.

Un evento, risultato di due anni di lavoro – ha precisato Cestari ( presidenteWinfly) – che, oltre a raggiungere un alto obiettivo sociale, testimonia che la struttura aeroportuale non da oggi è pronta per i voli e che ha lo scopo di inviare un messaggio chiaro alle istituzioni, in primo luogo il Consorzio Area Sviluppo Industriale di Matera proprietaria dell’aeroporto, perché non si perda altro tempo prezioso per avviare i voli sperimentali già in programma per Roma Ciampino e in generale per rendere operativo e funzionale l’Enrico Mattei. Noi – ha aggiunto il presidente della Winfly – abbiamo fatto anche più di quello che c’era stato richiesto con la gara di aggiudicazione della gestione dell’aviosuperficie, investendo direttamente e per dare attuazione  al progetto industriale che prevede un utilizzo della struttura per ogni esigenza di mobilità aerea, oltre che di hub per servizi (eliambulanza, antincendio, protezione civile, monitoraggio ambientale, ecc.). Oggi dimostriamo che persino i vincoli burocratici riferiti ad un volo in un Paese extraUe possono essere superati se ci sono la volontà e la determinazione per farlo. Con questo Winfly conferma che continuerà a svolgere il proprio lavoro in attuazione di intese già raggiunte con alcune società di gestione di aeroporti italiani ma anche gli altri che sono responsabili devono fare la propria parte. Nel fare il punto della situazione Cestari ha evidenziato che sono pochi e non complessi gli adempimenti che spettano al Consorzio Asi di Matera per consentire l’impiego a Pisticci di aerei sino a 19 posti come step immediato agli aerei sino a 9 posti e per passare, con l’allungamento della pista e altri interventi infrastrutturali minimi, all’utilizzo degli Atr da un centinaio di passeggeri o da volo misto (passeggeri-cargo).

L’assessore Benedetto ha sostenuto che il volo per Medjugorje corona il sogno di giovani e meno giovani del Centro Aias di Melfi che hanno riscontrato grandi difficoltà nell’organizzarlo da altri aeroporti. Il Dipartimento – ha aggiunto – sta lavorando perché si superino i problemi esistenti e si avvii il piano di voli sperimentali per i quali con la Legge Finanziaria Regionale 2016 abbiamo previsto 2 milioni di euro. Il Csi di Matera deve seguire il percorso definito con Winfly che sta dimostrando di mantenere gli impegni e quindi sono certo che l’operatività dei voli almeno per Roma sarà possibile in tempi brevi. Di fronte al progetto rilanciato dal Premier Renzi del ponte di Messina – ha detto Benedetto – stiamo dimostrando che ci sono opere infrastrutturali cosiddette minori ben più utili nel Mezzogiorno e in Basilicata in grado di superare il gap della mobilità e tra l’altro con investimenti molto limitati. Cestari inoltre ha sottolineato l’impegno perché l’evento di Matera2019 abbia il massimo risultato in termini di presenze e di crescita del Metapontino come dell’intera regione ed ha ricordato i progetti per realizzare occupazione diretta ed indotta sia attraverso il Programma “WinflyGo” che con l’Accademy Winfly per formare personale specializzato che lavori nel centro di manutenzione-assistenza tecnica agli aerei già presente nell’Enrico Mattei e formare piloti ed assistenti di volo. 

Murales

Comics

TerradiBasilicata TV

 
Terra di Basilicata - Dir. Resp. Antonio Savino - Aut. Trib. Potenza 357/08 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy