Scegli un vicolo e fallo vivere

Pubblicato: Giovedì, 19 Febbraio 2015

il punto dopo tre mesi

La sesta commissione consiliare presieduta da Donato Nolè ha ascoltato questa mattina le promotrici dell’iniziativa “Scegli un Vicolo e fallo vivere”, un progetto avviato da quattro amiche, Antonella Cutolo, Cinzia Trotta, Patrizia Mancino e Carmela Nigro, volto al recupero del centro storico e dei suoi vicoli con il coinvolgimento della cittadinanza. Obiettivo migliorare la qualità del centro storico attraverso il recupero delle facciate degli edifici e dei relativi vicoli, cancellando le scritte ed i danni provocati da graffitari e attacchini non autorizzati, recupero dell’arredo urbano esistente e installazione di fioriere, sensibilizzazione della cittadinanza a prendersi cura e rispettare gli spazi pubblici.

E dal mese di novembre, quando si è avviato questo progetto, tanti sono gli interventi effettuati grazie anche al contributo economico ricevuto dai residenti e commercianti ma anche  da sponsor e associazioni.

 Questa mattina è stata l’occasione, presente anche l’assessore Percoco delegata dal Sindaco ed il Comandante della Polizia Municipale Monserrati, per fare il punto sulla situazione e per lanciare un appello affinchè l’Amministrazione Comunale e per essa tutte le strutture (ACTA, Polizia Muncipale, Uffici) che in un modo o in un altro sono parte in causa, possano fare squadra e coadiuvare queste volontarie in un non facile compito. Siamo solo quattro –hanno detto le promotrici- con l’aiuto di un volontario, il sig. Bruno che materialmente lavora di pennello, e non riusciamo più a far fronte alle numerose richieste di intervento anche in altri vicoli.

Sarebbe opportuno –hanno aggiunto-  che si creassero almeno altri due gruppi di lavoro che in base ad un calendario di interventi collaborassero con noi. Così come importante sarebbe parlare della iniziativa nelle scuole, coinvolgere sia i bambini che i ragazzi.

Chiesto poi un maggior controllo da parte della Polizia Locale con l’attivazione di indagini per schedare i writers e prevenire atti di vandalismo per evitare che il lavoro di ripulitura dei muri venga perso, la disponibilità di un operaio comunale (pittore), di un locale comunale come deposito dei materiali, il censimento e riutilizzo delle fioriere inutilizzate sparse in città, l’attivazione delle telecamere esistenti e la possibilità da parte di alcuni residenti a volerle installare a proprie spese. 

Da parte del Presidente Nolè, dei consiglieri tutti, dell’assessore Percoco e dello stesso Comandante Monserrati manifestata la volontà di non far cadere nel dimenticatoio questa iniziativa ma anzi di collaborare attivamente affinchè si crei una sinergia tra i vari uffici per poter coadiuvare le volontarie e gli altri cittadini che si auspica vorranno far parte di questo progetto di decoro urbano. L’Assessore Percoco, in particolare, ha proposto alle promotrici di costituirsi in Associazione per avere la possibilità di usufruire di finanziamenti europei che in questo settore sono possibili.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy